Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Messaggio

 

Messaggio

Nel momento in cui assumo la guida dell’Ambasciata d’Italia a Lima, desidero rivolgere il mio saluto più cordiale ai connazionali residenti nel Paese, agli esponenti della collettività, in particolare ai componenti del Comites e al Consigliere del CGIE proveniente dal Perù, alla comunità di origine italiana qui presente e a tutti coloro che si riconoscono nell’Italia, nella sua cultura e nei suoi valori. Grazie a voi lo storico rapporto tra i nostri popoli è più vivo che mai.

L’Italia e il Perù sono legati da consolidati vincoli di amicizia e vicinanza, che affondano le radici nell’indimenticabile contributo di illustri personaggi come il geografo e scienziato italiano Antonio Raimondi, il quale, nella seconda metà del secolo XIX, ha fatto conoscere
il Perù al mondo intero con i suoi affascinanti viaggi di esplorazione ed i suoi memorabili documenti sul Paese.

Fin d’ora desidero segnalare che sono a completa disposizione della collettività, con cui intendo mantenere un rapporto di stretta e reciproca collaborazione nell’interesse dello sviluppo dei rapporti tra i due Paesi.

E’ per me un grande onore servire l’Italia in Perù in un momento in cui questo Paese attraversa una fase particolarmente dinamica di sviluppo e di fermento culturale. Insieme a tutti i miei collaboratori e alla rete consolare onoraria non lesineremo sforzi per raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi nell’interesse delle nostre Nazioni.

Sarà mia cura sostenere la crescente attenzione con cui l’Italia guarda al Perù, rafforzando appieno i forti legami che la radicata comunità italiana qui presente conserva con la Madrepatria e valorizzando tutte le eccellenze italiane interessate a questa splendida Nazione.

Ai connazionali, ai loro genitori ed antenati che hanno contribuito con il loro tenace lavoro alla crescita del Paese, rivolgo un pensiero ed un sentito ringraziamento e invito gli italiani, gli amici peruviani e tutti coloro che guardano all’Italia con simpatia a considerare l’Ambasciata la propria casa e a lavorare assieme per rafforzare sempre più l’amicizia tra i nostri due popoli.

 

 

 


36