Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO IN OCCASIONE DEL REFERENDUM DEL 17 APRILE 2016(aggiornamento del comunicato informativo pubblicato in data 15/02/2016)

A seguito della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 38 del 16 febbraio 2016 del decreto presidenziale di indizione del referendum popolare abrogativo, che si terrà il prossimo 17 aprile, si chiudono il 26 febbraio i termini di legge per la comunicazione dell’opzione sia da parte dei cittadini residenti all’estero che intendono esercitare in Italia il diritto di voto in occasione di detta consultazione, sia da parte dei connazionali temporaneamente all’estero, come sotto specificato.

ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO – OPZIONE

Entro il 26 febbraio p.v. l’elettore residente all’estero regolarmente iscritto all’AIRE di Lima potrà esercitare l’opzione di voto in Italia facendo pervenire la relativa comunicazione scritta all’Ambasciata d’Italia a Lima. A tal fine, si allega un modelo esemplificativo (cliccare qui).
In mancanza, tali elettori – purchè correttamente registrati e in possesso dell’elettorato attivo – riceveranno il plico elettorale all’indirizzo risultante nell’elenco elettorale.

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO – OPZIONE

Gli elettori che si trovino temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi potranno chiedere di essere ammessi al voto per corrispondenza nel luogo di temporanea dimora all’estero; costoro dovranno far pervenire al Comune italiano di iscrizione nelle liste elettorali l’opzione entro il medesimo termine del 26 febbraio 2016.

I moduli per esercitare l’opzione sono reperibili nella nostra pagina web www.amblima.esteri.it.