Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

PENSIONI INPS – ACCERTAMENTO DI ESISTENZA IN VITA

Si informa l’utenza che è stata avviata la campagna di rilevazione della permanenza in vita dei pensionati residenti all’estero per l’anno 2023-2024.

È pertanto in corso la spedizione delle lettere esplicative e del modulo standard di attestazione ai pensionati residenti in Perù . Anche quest’anno sarà CITYBANK a curare la spedizione delle richieste di attestazione dell’esistenza in vita a partire dal 20 marzo 2023 e i pensionati, dopo aver autenticato la propria firma sul modulo recandosi personalmente presso l’Ambasciata d’Italia a Lima, dovranno inviare tali attestazioni per posta entro il 18 luglio 2023 seguendo le informazioni accluse al modulo.

In caso di motivate e comprovate ragioni di impossibilità o difficoltà a recarsi di persona presso l’Ambasciata d’Italia a Lima, è possibile richiedere il servizio di attestazione di permanenza in vita mediante videochiamata. Si tratta di casi eccezionali che saranno valutati caso per caso in base alla documentazione fornita. L’accertamento tramite videochiamata è una modalità straordinaria, supplementare e non sostitutiva per completare il processo di verifica. Per conoscerne in dettaglio le modalità, si prega di scrivere a cancconsolare.lima@esteri.it indicando anche le proprie generalità.

Si segnala per completezza che, nel caso in cui l’attestazione non sia prodotta nel termine previsto a Citibank, il pagamento della rata della pensione di agosto 2023, laddove possibile, potrà essere riscosso in contanti presso gli sportelli Western Union del Paese di residenza. In caso di mancata riscossione personale o produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro il 19 agosto 2023, il pagamento delle pensioni sarà sospeso a partire dalla rata di settembre 2023.

Il plico che i pensionati riceveranno a casa all’indirizzo dichiarato riporterà le seguenti informazioni:

  • le istruzioni per la compilazione del modulo di esistenza in vita;
  • la richiesta di documentazione di supporto (copia di u valido documento d’identità del pensionato con foto);
  • le indicazioni per contattare il Servizio Citibank di assistenza ai pensionati.

Per consentire un’ordinata e tempestiva gestione del flusso di rientro delle attestazioni, il modulo sarà personalizzato per ciascun pensionato. Per questo motivo gli interessati DOVRANNO UTILIZZARE IL MODULO RICEVUTO DA CITIBANK e non potranno essere utilizzati moduli in bianco. Nel caso in cui un pensionato non riceva il modulo o lo smarrisca, dovrà tempestivamente contattare il Servizio di assistenza della Banca, che provvederà ad inviare un nuovo modulo personalizzato.

Nel caso in cui il pensionato si trovi in stato di infermità fisica o mentale, o si tratti di pensionati che risiedono in istituti di riposo o sanitari, pubblici o privati, o di pensionati affetti da patologie che ne impediscono gli spostamenti o di soggetti incapaci o reclusi in istituti di detenzione, è necessario contattare il Servizio di supporto di Citibank , che renderà disponibile un modulo alternativo di certificazione di esistenza in vita. Tale modulo, su richiesta del pensionato sarà inviato, a mezzo posta elettronica, in formato PDF. Si informa infine che è inoltre prevista la possibilità, per chi fosse intressato, di richiedere tale modulo anche ai Patronati abilitati al portale di Citibank, in quanto gli stessi possono produrre e stampare autonomamente il materiale per la prova alternativa di esistenza in vita.