Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Iscrizione all’AIRE tramite il Portale “Fast-It”

Dopo aver effettuato l’iscrizione al Portale dei Servizi Consolari, è possibile richiedere l’iscrizione all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) all’interno della categoria “Anagrafe consolare e AIRE”, accedendo al servizio “Richiedi l’iscrizione all’AIRE”.

Sarà poi necessario compilare i campi previsti, effettuare la stampa del relativo modulo, firmarlo e caricarlo sul portale, insieme a copia del proprio documento e della prova di residenza, in un procedimento guidato ed intuitivo. Al termine della procedura, la richiesta verrà inoltrata alla Cancelleria Consolare: un operatore prenderà in carico la domanda d’iscrizione e provvederà, una volta controllato che sia completa, ad inoltrarla al Comune di provenienza in Italia (l’AIRE è infatti tenuta per legge dai Comuni italiani). In attesa della risposta dal Comune si viene comunque iscritti d’ufficio negli Schedari consolari del Consolato di competenza. Lo status di “iscritto all’AIRE” si ottiene però una volta che il Consolato ha ricevuto dal Comune la conferma dell’iscrizione all’AIRE. Durante tutto il corso del procedimento, l’utente è avvisato dei progressi della pratica sia mediante comunicazioni sulla sua pagina personale del portale, sia tramite e-mail. Nel caso in cui la pratica risulti carente di informazioni o documenti, o per le necessarie correzioni o integrazioni, verrà restituita all’utente.

N.B.: La richiesta d’iscrizione all’AIRE non s’intende automaticamente accettata!

Si ricorda che, ai sensi della legge 470/1988, l’iscrizione all’AIRE è obbligatoria per:

  • I cittadini italiani che hanno trasferito la loro residenza all’estero;
  • le persone nate all’estero che hanno acquistato la cittadinanza italiana per nascita;
  • le persone che hanno acquistato la cittadinanza italiana all’estero.

Non devono invece iscriversi all’A.I.R.E.:

  • le persone che si recano all’estero per cause di durata limitata ad un massimo di un anno: lavoratori stagionali; dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all’estero.

IMPORTANTE: Ogni cittadino italiano MAGGIORENNE potrà presentare richiesta di iscrizione AIRE per lui e per i familiari conviventi di cittadinanza italiana. Qualora tuttavia si dovesse richiedere anche la registrazione di un familiare i cui atti di stato civile (matrimonio, divorzio, nascite figli) non sono stati trascritti in precedenza, sarà necessario regolarizzare previamente la posizione seguendo le istruzioni presenti nella sezione “Stato Civile” della nostra pagina web.

ISTRUZIONI PRATICHE:

Compila la richiesta.

Dopo aver compilato i campi richiesti nel modulo on line, sarà necessario anche allegare:

  • ALLEGATO A – Scansione di un documento italiano in corso di validità (passaporto o carta d’identità) di tutti i componenti del nucleo familiare di cittadinanza italiana, residenti nella stessa abitazione. Oltre a ciò, nello stesso file, dovrà essere trasmessa una scansione del DNI peruviano in corso di validità o Carné de Extranjería (del richiedente e di eventuali componenti del nucleo familiare).
  • ALLEGATO B – Scansione del modulo di richiesta firmato (N.B.: è importante che nel modulo di richiesta, così come nei campi corrispondenti del modulo on-line, venga specificata la Municipalità esatta di riferimento! Ad esempio, nel caso di residenza e/o di nascita nella Regione di Lima sarà necessario indicare: Ate, Jesús Maria, Lince, Miraflores, Los Olivos, ecc, e NON genericamente “Lima” – specificando al contempo il CAP corrispondente a quella determinata Municipalità);

IMPORTANTE: È necessario e imprescindibile indicare nell’indirizzo il nuovo CODICE POSTALE NAZIONALE PERUVIANO, reperibile in www.codigopostal.gob.pe.

RICORDA! Il sistema di upload del sito respinge qualsiasi allegato di dimensioni superiori a 1.0 MB (o 1024KB). Del resto non è necessario utilizzare lo scanner al massimo della potenzialità per ottenere una versione digitale del documento da inviare.

Come convertire in digitale un documento cartaceo nel migliore dei modi:

In generale lo scanner può essere impostato con i seguenti parametri: Risoluzione: 200 dpi

Una risoluzione da 150 dpi a 200 dpi di solito offre una immagine di buona qualità che permette una lettura ed una stampa sufficientemente fedele ed accurata rispetto al documento originale.

Colore: scala di grigi (gray scale) (NON usare colore se non è espressamente richiesto).

Formato: jpeg o pdf consigliati.

In questo modo si otterrà un documento molto più leggero ma sempre perfettamente leggibile e stampabile.

Inoltra la richiesta.

IMPORTANTE: PIN – Si informa che il numero PIN richiamato nel portale “Fast-It” non è necessario per la richiesta di iscrizione all´A.I.R.E. Si precisa inoltre che le funzioni del portale che necessitano del PIN non sono ancora state abilitate dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Si specifica che non è possibile per gli utenti generare autonomamente il proprio PIN e che questa Ambasciata pubblicherà sul sito web un avviso specifico relativo al rilascio del PIN, non appena questo servizio sarà reso disponibile.