Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Autoveicoli e Patenti di guida

Il rinnovo della patente di guida é previsto, in applicazione dell’art. 52, comma 1, lett. c del d.lgs. 71/2011, per i cittadini italiani residenti all’estero, regolarmente iscritti nell’ A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) per un periodo di almeno 6 mesi.

Il rinnovo sarà effettuato dall’Ufficio Consolare competente secondo il paese di residenza e sempre che non sia scaduta da più di cinque anni.

Come rinnovarla:

  1. Contattare il medico di fiducia indicato dalla Rappresentanza che provvederà alla verifica dei requisiti psico-fisici sulla base della normativa nazionale italiana e della regolamentazione all’uopo emanata dal Ministero dei Trasporti.
  2. L’incombenza sia di prenotare la visita medica sia di corrispondere direttamente al sanitario l’onorario dovuto sarà a carico dei connazionali interessati.
  3. Presentarsi presso l’Ufficio Consolare dell’Ambasciata portando il certificato di idoneità rilasciato dal medico di fiducia e effettuare il pagamento, vedi diritti consolari.

Si ricorda a coloro che rinnovano la patente di guida presso un’autorità diplomatico-consolare italiana in uno Stato non appartenente all’Unione europea di avere l‘obbligo, entro sei mesi dalla riacquisizione della residenza in Italia, di rinnovare la patente stessa secondo la procedura ordinaria prevista al comma 8 dell’art. 126 del Codice della strada.

Altresì, si segnala che sarà necessario conservare sempre l’attestazione unita alla patente di guida e in particolare esibirla per effettuare la visita medica per la conferma di validità in Italia, al fine di provare, al medico accertatore, l’avvenuto rinnovo all’estero.

Per quanto riguarda, invece, il diverso tema delle attestazioni di validità della patenti di guida italiane, si tratta di procedura da svolgere in Italia presso i competenti uffici della Motorizzazione Civile, per cui si rimanda al seguente link del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti cliccando qui.

Si informa l’utenza che è in ogni caso sempre possibile richiedere all’Ambasciata d’Italia un’attestazione ex art. 52, comma 1, lett. g, che faccia stato della legge vigente in Italia in materia di patenti di guida.